Home Storia Fatti Storici

“PARODI BRUCIA”


I PARODESI
TRIBUTANO IMPERITURA RICONOSCENZA
AL POPOLO DI S.CRISTOFORO
PER L’ABBONDANZA DEI SOCCORSI
LORO OFFERTI CON SLANCIO
DEGNO DI SOMMO ENCOMIO
NELLA LUTTUOSA CIRCOSTANZA
DELL’INCENDIO DEL PROPRIO PAESE
PERPETRATO DAI NAZIFASCISTI
IL 7 MARZO 1945
E PER LA LIBERAZIONE DI PRIGIONIERI
CADUTI IN MANO DI TEDESCHI
NELL’APRILE SUCCESSIVO
PREMI IDDIO
COSI’ NOBILE ESEMPIO
D’UMANA SOLIDARIETA’
8 SETTEMBRE 1945


Un’importante testimonianza della generosità dei Sancristoforesi, è ricordata dalla lapide apposta sul muro della chiesa, a perpetuo ringraziamento per l’assistenza prestata in occasione dell’incendio appiccato dai nazisti durante la II guerra mondiale al paese di Parodi. I Parodesi che subirono danni trovarono rifugio e, al mulino, un aiuto concreto in farina. “La lapide che, a guerra finita, i Parodesi portano a Sancristoforo, può chiudere nel segno di speranza per un futuro di rapporti umani civili, pacifici, solidali…”. (da: “ 7 marzo 1945: Parodi brucia” di Franca Guelfi).